Olga

Articoli nella categoria Diritto collaborativo e ADR

SPAZIO ALL’INGEGNO DELL’AVVOCATO COLLABORATIVO: DAI CONFLITTI SEPARATIVI ALLE NUOVE FRONTIERE – Ascoli Piceno, 17 giugno 2019

cd171758-611a-4f67-bbb6-28b797b74982Prosegue il dialogo tra le associazioni di diritto collaborativo con un evento che siamo lieti di ospitare nelle Marche e nella nostra bella città: protagonisti l’Associazione Italiana dei Professionisti Collaborativi AIADC e l’Istituto Italiano di Diritto Collaborativo e Negoziazione Assistita IICL. Dalla Repubblica di San Marino gradita ospite l’Associazione Sammarinese di Diritto Collaborativo.

Il 17 giugno 2019, alle ore 15:00, ad Ascoli Piceno presso Bottega del Terzo Settore, Corso Trento e Trieste n. 18 #savethedate

L’ARTE COME TERAPIA

f8ad316b-57df-484c-b485-becbcf954478Dovremmo sforzarci di individuare il bene e il bello sotto strati di abitudine e di routine. Potremmo aver visto così spesso il nostro partner spingere un passeggino, litigare con la società di fornitura elettrica o tornare a casa distrutto dal lavoro da aver dimenticato il lato che, in lui o in lei, resta avventuroso, impetuoso, sfacciato, intelligente e, soprattutto, degno di amore” (A. De Bottom, J. Armstrong, L’arte come terapia. U. Guanda Editore, Parma 2013).

#artecometerapia #alaindebottom #johnarmstrong #justiceandbeauty #firenze #cupoladelbrunelleschi #artisnotdead #avvocatavostra #pandettecontemporanee

IN AMORE VINCE CHI STA AL POSTO SUO

 

6E8FAD11-6B60-4822-A77D-ADE8452C47ADIn amore vince chi sta al posto suo. Chiaroscuro quanto basta per respirare senza opprimersi, il rosa-rosae di maggio, un convivio apparecchiato imperfetto, la frescura della vite ad agosto, a due passi annuso burrasca ai trabocchi del verde Adriatico. M’assido.

 

 

In foto Vico Bonelli, Corso Matteotti. Ortona 2017

LE RAGIONI DELLA MAGISTRATURA ONORARIA – ASTENSIONE DAL 6 AL 17 MAGGIO 2019

 
IMG_8816Tutte le associazioni della magistratura onoraria (AngdP; Anmo; CGdP; Cogita; Federmot; Mou, Unagipa, Unimo ed altre)hanno dichiarato di astenersi dalle attività d’udienza e d’ufficio per un periodo che va dal 06 al 17 maggio (per i magistrati onorari in servizio quali Giudici di Pace) e dal 13 al 17 maggio (peri magistrati onorari in servizio quali Giudici Onorari di Tribunale e Vice Procuratori Onorari). Il Governo Orlando varò una riforma che penalizzava 5000 famiglie di magistrati onorari condannandole a vivere con 700,00 Euro al mese (al lordo della previdenza a loro carico). Questa riforma condanna altresì senza appello il sistema giustiziain quanto non consente a questi magistrati di lavorare a tempo pieno (con retribuzione ‘piena’) e prevede immotivati limiti all’impiego dei Giudici Onorari di Tribunali, con gravissime ricadute sulfunzionamento degli uffici (si pensi che in alcuni uffici i magistrati onorari celebrano anche quattro udienze a settimana). 
 
Questa scelta ha delineato con chiarezza la distorta visione del lavoro e della funzione giurisdizionale con la responabilità del disfacimento di uno dei servizi essenziali per i cittadini, quello della Giustizia e della compromissione di una seria politica del lavoro e dei diritti minimi dei lavoratori. Le proposte di correttivi prospettate nel tavolo tecnico del 07 marzo 2019, pur non configurando un superamento della sciagurata riforma Orlando, costituiscono, comunque, un primo timido passo in tal senso. E’ necessario, pertanto, che questo governo dia una risposta a tanti magistrati onorari, intervenendo immediatamente con dei correttivi per frenarequesta irresponsabile riforma, per poi definitivamente superarla.

FESTE DI FAMIGLIA

 

46AAB472-379E-47CA-BE06-D6C5DEFFE3F2Domani festa doppia in famiglia. Si celebra la Liberazione, in memoria dello zio deportato e del piccolo contributo che mio padre Silvio Anastasi, appena quattordicenne, diede alla Resistenza sul Colle San Marco, per la quale Provincia e Comune di Ascoli Piceno sono stati insigniti di “Medaglia d’oro al valor militare per attività partigiana”. Festeggiamo anche l’evangelista San Marco, patrono di Venezia, dove mia nonna Olga – nel sestiere di Cannaregio – nacque e visse fino a vent’anni. Il Leone Marciano o Alato lo simboleggia. Nella foto è “in moléca”, accovacciato di fronte ad ali aperte come i granchi; l’ho scattata a Dorsoduro a dicembre scorso, a Rio Terrà Foscarini, vicino al Peggy Guggenheim Museum. Scrivo perché i miei figli ricordino quando non ci sarò più a raccontare.

PSEFS OPEN DISSEMINATION MEETING AND PUBLIC CONFERENCE, BRUSSELS 14 DECEMBER 2018

 

Tratto dal sito ufficiale del Progetto PSEFS – Soluzioni personalizzate nel diritto di famiglia e delle successioni europeo https://www.euro-family.eu/eventi-24-psefs_open_dissemination_meeting_and_public_conference_brussels_14_december_2018

IMG_8168The Open Dissemination Meeting and Public Conference of the PSEFS Project took place the last December 14th at the Leopold Hotel, in the Brussels’ EU district.

PSEFS is an acronym that stands for “Personalized Solution in European Family and Succession Law”: a project co-funded by the European Union’s Justice Programme (2014-2020). The Open Dissemination Meeting was the opportunity to present to the press the project, that is led by the partnership of four universities and an important cultural institution.

In the first part of the meeting, moderated by Simona de Simone, of the University of Camerino (Italy), we had the project presentation, with speaches of Lucia Ruggeri, of the University of Camerino, the partnership leader of the project; María José Cazorla González, of the University of Almeria, in Spain; Sandra Winkler and Ivana Kunda, of the University of Rijeka in Croatia; Jerca Kramberger Škerl, from the University of Ljubljana, in Slovenia; Francesco Giacomo Viterbo and Manuela Giobbi,  representatives of the Foundation “Scuola di Alta Formazione Giuridica” of Camerino (Italy), headed by prof. Pietro Perlingieri.

The second part of the meeting had the participation of Michael Wilderspin, Legal Adviser at the Legal Service of the European Commission, as the chairman. In this second part we had speeches of experts from different countries and sectors. Judges and lawyers of the European Court of Justice: Marko Ilešic (Judge, Court of Justice of the EU) and Juan Ignacio Signes de Mesa (Attorney, General Court of Justice of the EU); senior officials and diplomats: Kristian Turkalj (State Secretary at the Ministry of Justice of the Republic of Croatia), Paolo Bruno (“Justice and Home Affairs” Counsellor, Permanent Representation of Italy to the EU); and Paolo Palminteri (Consul General of Italy in Rijeka); notaries and lawyers: Nataša Erjavec (notary, Slovenia), José María Gómez-Riesco Tabernero de Paz (notary, Spain), Biserka Cmrlec-Kišic (notary, Croatia), Cinzia Calabrese (lawyer, Italian 3f62eb9d-6802-4589-968a-6ec1dc2f7363Association of Family Lawyers-AIAF) and Olga Anastasi (lawyer, Italian Union of Chambers for Minors).

The event was live streamed on Webex platform and can be rewatched on Facebook at the PSEFS Project 

TAPPE DEL PROGETTO PSEFS – PERSONALIZED SOLUTION IN EUROPEAN FAMILY AND SUCCESSION LAW

IMG_8340Di seguito le tappe del progetto PSEFS – Personalized IMG_8342Solution in European Family and Succession Law, finanziato dalla Commissione Europea nell’àmbito del programma Justice (JUST-JCOO-AG-2017), con lo scopo di favorire l’implementazione dei Regolamenti Europei in materia di rapporti patrimoniali tra coniugi e nelle unioni registrate, che mi vede impegnata come stakeholder da dicembre 2018.

14 dicembre 2018: Bruxelles – Kick off meeting – Lancio del progetto

30-31 maggio 2019: Rijeka (presentazione dell’Atlante IMG_8341 che raccoglie descrizioni sintetiche della legislazione dei Paesi Membri in materia di regimi patrimoniali tra coniugi e regimi patrimoniali delle unioni registrate)

Novembre/Dicembre 2019 (data da precisare) – Lubijana – Analyising cases and legislation, collected data and national reports to establish the best practices

Maggio 2020 (data da precisare) – Almeria – Model documents and accompanying material for effective and inclusive implementation of the legal standards

Settembre/Ottobre 2020 (data da precisare) – Camerino – presentazione risultati finali del progetto

LA PRATICA COLLABORATIVA NELLE MARCHE

IMG_8225«Certo le circostanze non sono favorevoli  – E quando mai? – Bisognerebbe… bisognerebbe niente – Bisogna quello che è. Bisogna il presente» (G. L. Ferretti – PGR, Cronaca montana). Tutte le volte che mi scontro con le difficoltà di diffondere o applicare la pratica collaborativa e il cambio di paradigma che comporta, nella professione e nella vita, riascolto questo pezzo. Eppure mi piace ricordare di quando nel 2010 ho tradotto “The Collaborative way to divorce” di Stuart G. Webb e Ronald D. Ousky, di quando nel 2013 – prima in Italia – ho pubblicato un libro sul metodo collaborativo, e l’anno successivo la versione aggiornata all’entrata in vigore della legge sulla negoziazione assistita. Di quando finalmente nel 2015 abbiamo avuto il primo corso di formazione nelle Marche, ad Ascoli Piceno, e quindi la costituzione del Gruppo Italiano di Pratica Collaborativa, e infine ancora – esattamente due anni fa – nell’aprile 2017 il corso avanzato, sempre con Ron Ousky, caro amico e mio mentore. Go big or go home, ogni giorno però, ogni giorno un piccolo passo nel presente «Con un piede nel passato – E lo sguardo dritto e aperto nel futuro» (P. Bertoli, A muso duro).

VIR BONUS DICENDI PERITUS

Stefano Cumia, White noise - Striato #11. Tempera all'uovo, gesso pigmentato, resina, spray e olio su lino, 2017Ars oratoria o tattica avversariale. Per Quintiliano (Institutio Oratoria, XII, 1) meglio nascere muti e privi d’intelletto piuttosto che trasformare il dono della dialettica in espediente per mettere in difficoltà l’interlocutore: vir bonus dicendi peritus, l’avvocato è dunque uomo perbene esperto nel parlare, l’eloquenza come il “rumore bianco” dell’eccellente Cumia. Le strategie antagoniste si manifestano invece in reazioni spropositate mirate a far sentire irragionevoli affinché si ceda, piccole concessioni in cambio di grandi, pressioni continue, intimidazioni, richieste ulteriori dopo ogni resa, confusione e informazioni manipolate, ritardi o apparente mancanza d’interesse alla trattativa per indurre ad accettare qualsiasi condizione.

In foto Stefano Cumia, White noise – Striato #11. Tempera all’uovo, gesso pigmentato, resina, spray e olio su lino, 2017. Per gentile concessione di www.eccellentipittori.it – Tutti i diritti riservati.

#artandlaw #arteediritto #eccellentipittori #dirittovivente #artecontemporanea #praticacollaborativa #adr #negoziazione #metodocollaborativo #dirittocollaborativo #collaborativelaw #collaborativepractice #pandettecontemporanee

 

IL PROGETTO EUROPEO PSEFS – PROSSIMA TAPPA RIJEKA (FIUME) IL 30 E 31 MAGGIO 2019

Il Progetto europeo PSEFS – Soluzione personalizzata nel diritto di famiglia e delle successioni europee, IMG_5825inaugurato a Bruxelles il 14 dicembre 2018, coordinato dall’Università di Camerino in partenariato con le Università di Rijeka (Croazia), Lubiana (Slovenia) and Almeria (Spagna), a cui partecipo come stakeholder, il 30 e 31 maggio 2019 fa il punto a Rjieka (Fiume).

IMG_8162Con lo scopo di favorire l’implementazione dei Regolamenti Europei in materia di rapporti patrimoniali tra coniugi e nelle unioni registrate nn. 1103 e 1104/2016 in vigore dal prossimo gennaio 2019, oltre che nelle successioni – allo scopo di prevenire i conflitti e aumentare soluzioni condivise – predisporrà una piattaforma digitale, un atlante, schede tassonomiche per condividere best practices e individuare linee guida per fruire al meglio della libertà di scelta della legge applicabile secondo le varie combinazioni di nazionalità con materiali informativi multilingue.

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi