Olga

La mia storia

Divorzio Collaborativo

Filastrocche giuridiche

OMNIA VINCIT AMOR

(Publio Virgilio Marone, “Bucoliche X”, 69)

Sono avvocato negoziatore e collaborativo in separazioni e divorzi, minorile, diritto delle persone e delle relazioni familiari. Mediatore civile e commerciale, tutore, curatore speciale del minore, amministratore di sostegno. Nel 2013 ho pubblicato “Il Divorzio Collaborativo”, prefazione di Ronald D. Ousky, nel 2014 la seconda edizione dal titolo “Il Divorzio Collaborativo, l’arte di separarsi con amore”. Già presidente della Camera Minorile Picena, sono stata membro del consiglio direttivo dell’Unione Nazionale delle Camere Minorili (www.camereminorili.it), ho presieduto la commissione di redazione del Codice etico; da referente del settore psicosociale ne ho promosso il format “Educazione e legalità tra mente e cuore”. Socio fondatore, già presidente del Gruppo Italiano di Pratica Collaborativa (www.dirittocollaborativo.it), attualmente ne sono vicepresidente.

Eventi & contatti Workshop offerings

Aree di intervento

Teoria e prassi ∞ Consulenza e didattica

DIRITTO COLLABORATIVO

MEDIAZIONE, NEGOZIAZIONE E ADR

DIRITTO MINORILE, DELLE PERSONE E DELLE RELAZIONI FAMILIARI
separazione, divorzio, divisione di famiglia di fatto, adozioni, diritto di visita dei genitori, assegno di mantenimento, diritto di visita dei nonni, curatele, tutele, amministrazioni di sostegno, affido familiare, adozioni, sospensione e decadenza dalla responsabilità genitoriale, attribuzione del cognome, riconoscimento e disconoscimento della paternità, penale minorile

INTERDISCIPLINARE etica delle professioni, ermeneutica, psicosociale, arte e diritto

SPEAKER&TRAINER @OlgaAnastasi @divorziocollaborativo.it

 

Articoli recenti

JUSTICE AND BEAUTY, THE BIG PICTURE OF ART AND LAW – IL VIDEO INTEGRALE DEL MIO INTERVENTO PER L’AMERICAN BAR ASSOCIATION

Il video integrale del mio intervento su "JUSTICE AND BEAUTY, THE BIG PICTURE OF ART AND LAW" per il Relational Practice Virtual Summit dell'American Bar Associaton DR Section #GIUSTIZIA E #BELLEZZA LA #GRANDE #IMMAGINE DI #ARTE E #DIRITTO #americanbarassociation #disputeresolution #relationalpractice #virtualsummit https://www.youtube.com/watch?time_continue=8&v=M6XkE7NoPRw ...
Leggi tutto

REGISTRATI ORA AL RELATIONAL PRACTICE VIRTUAL SUMMIT

Dal settembre 2018 ore 2:30 p.m. USA è online sul sito di ABA Association il mio contributo su “Giustizia e Bellezza, la grande immagine di Arte e Diritto” e le sue applicazioni pratiche. J Kim Wright mi presenta, spiega che l’ha colpita che io sostenga che la legge è amore e che l’amore è legge e che ciò si riconduca alla Bellezza. Tra i versi che le ho mandato ha scelto Matteo 7,12: “Tutto quanto volete che gli uomini facciano ...
Leggi tutto

LA VERA INNOVAZIONE LEGALE NON È NELLA TECNOLOGIA

Aggiornato il 16 agosto 2018 di J Kim Wright, traduzione di Olga Anastasi Molto spesso l’innovazione giuridica è considerata da un punto di vista solo tecnologico. Adoro le nuove tecnologie. Ho realizzato il mio primo sito nel 1996, lo stesso anno in cui ero il beta-tester per una nuova piattaforma chiamata “Avvocato Amico” e in cui iniziavo a usare un telefono cellulare. Quelle sono le mie origini - ero una nomade digitale prima ancora che diventasse un fenomeno di massa ...
Leggi tutto

RELATIONAL PRACTICES VIRTUAL SUMMIT – DAL 4 AL 9 SETTEMBRE 2018

Il programma della conferenza virtuale sulle pratiche relazionali dell'AMERICAN BAR ASSOCIATION è online. Sono tra i ventisei relatori che dal 4 al 7 settembre esporranno il proprio pensiero su come gli avvocati e i professionisti esperti di relazioni possono acquisire nuove abilità esprimendo al meglio la propria umanità. Il titolo del mio intervento è "JUSTICE AND BEAUTY, THE BIG PICTURE OF ART AND LAW." C'è bisogno di un mondo migliore #cominciamoadesso#facciamolotutti #iscrivetevi https://shop.americanbar.org/ebus/ABAEventsCalendar/EventDetails.aspx?productId=332145707&term=relational+practice+virtual+summit ...
Leggi tutto

PRATICA COLLABORATIVA E BOTTEGA DEL TERZO SETTORE (VIDEO)

Buongiorno, sono Olga Anastasi, socio fondatore e membro del consiglio direttivo del Gruppo Italiano di Pratica Collaborativa. L’Associazione, che non ha scopo di lucro, è costituita da avvocati negoziatori, mediatori, esperti finanziari, psicologi e terapeuti che si propongono di promuovere e diffondere la cultura della Pratica Collaborativa quale processo alternativo di risoluzione dei conflitti in ogni campo del diritto, con particolare riguardo ai conflitti familiari. Il Gruppo opera organizzando l’approfondimento di questo metodo mediante gruppi di lavoro su base regionale o ...
Leggi tutto

LA GIURISDIZIONE FORENSE NELLA RISTRUTTURAZIONE DELLE CRISI FAMILIARI di Cesare Fossati

Dalla constatazione dei limiti della giurisdizione, alle prassi invalse presso i Tribunali, inadeguate nel dare risposte efficaci alle coppie in crisi, la giustizia in materia di famiglia ha dimostrato il sostanziale fallimento del modello contenzioso. Le relazioni familiari non possono essere trattate al pari di un qualunque altro aspetto ricompreso nell’ambito del diritto civile. Gli aspetti emotivi e psicologici delle crisi interpersonali hanno un peso che non può essere trascurato. L’intervento dell’avvocato può essere integrato da quello dell’esperto delle relazioni ...
Leggi tutto

GET YOUR PERSONAL DIVORCE MODEL CANVAS

You are living a divorce, you feel that you should improve your role in your family, you don't know what to do with your difficulties in the relationships. The urgency of some problems can be sometimes so overwhelming that it becomes almost impossible to take a broader view of things. Build your Personal Divorce Model Canvas; through it you may become more able to see your own Big Picture, taking a few steps back and reminding yourself of what is ...
Leggi tutto

IO SONO ROSE, E SOPRAVVIVERÒ

Capita ogni volta che mi trovo a parlare con i colleghi. Li ascolto e in silenzio mi interrogo: avrò sbagliato professione? Essere avvocato ha rappresentato la logica prosecuzione dei miei studi giuridici eppure, nella scelta, ha prevalso la sfida caratteriale: imporlo a me stessa come un’arte per vincere insicurezze e fragilità, affrontando l’agone giudiziario, aprendomi agli altri e difendendone le ragioni secondo i principi della Costituzione. Il titolo di questo capitolo cita l’esortazione che Rose, la protagonista del romanzo di ...
Leggi tutto

SIGNORI BAMBINI

Signori bambini, ho appreso da voi l’arte di pensare e imparare attraverso storie e immagini. Da avvocato per molti anni mi sono occupata di famiglie e bambini, ho ascoltato tanti racconti, vicende tristi o allegre, realmente accadute. Nel cercare la soluzione più adatta a ciascuna storia, ho letto le norme che si occupano delle persone e delle relazioni con uno sguardo che mi ha consentito di intravedervi tutta l’umanità di cui sono pervase. Il termine avvocato deriva dal latino ad-vocatus e ...
Leggi tutto

WE CAN WORK IT OUT – DEAR FRIENDS IN COLLABORATIVE PRACTICE

A mediation and Collaborative training was held at University of Siena by Michele Guillaume - Hofburg and Ronald D. Ousky with the translation of Sihem Djebbi on May 24 and 25. Many lawyers and mediators have joined and been trained in Collaborative practice, unknown for most of them yet. Still so long path for spreading Collaborative Law in Italy but we can work it out! #ronousky #collaborativelaw #collaborativedivorce #collaborativepractice #divorziocollaborativo #praticacollaborativa #dirittocollaborativo #negoziazione #negotiation #mediazione #mediation #adr ...
Leggi tutto

19th ANNUAL NETWORKING AND EDUCATIONAL FORUM COLLABORATIVE CREATIVITY

19th Annual Networking and Educational Forum Collaborative Creativity October 25–28, 2018 More than 450 lawyers, mental health professionals, financial professionals and other Collaborative practitioners from several countries are expected to attend the Forum at the Westin Seattle, Seattle, WA. A variety of Sponsorship and Exhibitor opportunities are available ...
Leggi tutto

COLLABORATIVE ACTORS STUDIO: “L’ADDIO” IS COMING #STAYTUNED

Dopo la felice esperienza della rappresentazione "A che gioco giochiamo? Simulazione e mediazione di un conflitto di coppia" con la quale esordì durante la Settimana della famiglia ad Ascoli Piceno nell'estate 2016, il Gruppo Italiano di Pratica Collaborativa, insieme alla compagnia teatrale i Donattori, ci riprova. Nella suggestiva cornice del Ristorante Il Portone a Piazza Ventidio Basso di Ascoli Piceno,  lo scorso 9 maggio, la sezione marchigiana dell'associazione ha gettato le basi per il nuovo spettacolo, diretto a coinvolgere la ...
Leggi tutto

LA PENA APPLICABILE PER L’ART. 570 BIS CODICE PENALE

Il legislatore delegato non ha indicato in modo diretto la pena prevista per l’art. 570 bis codice penale, essendosi limitato al richiamo della sanzione applicabile per l’art. 570, secondo la tecnica normativa già impiegata nell’art. 12 sexies legge n. 898 del 1970. Come noto, questa norma aveva determinato dubbi interpretativi, atteso che l’art. 570 prevede sanzioni differenziate al primo e al secondo comma, sicché non era chiaro quale dei due regimi fosse applicabile all’art. 12 sexies. Le Sezioni Unite hanno ...
Leggi tutto

DREAMS WITHOUT GOALS ARE JUST DREAMS – LA PRATICA COLLABORATIVA ALL’UNIVERSITÀ DI SIENA

Eccellenza e modernità del Diritto Collaborativo e delle ADR nell’ateneo italiano che vanta otto secoli di storia. Sono felice e orgogliosa di annunciare l’evento che vedrà Ron Ousky relatore e ospite il 24 e 25 maggio all’università di Siena. Grazie al Dipartimento di Giurisprudenza, alla professoressa Giuliana Romualdi e al nuovo direttivo del Gruppo Italiano di Pratica Collaborativa che lo hanno reso possibile. #ADR #collaborativepractice #collaborativelaw #dirittocollaborativo #praticacollaborativa #mediazione #mediation #metodocollaborativo ...
Leggi tutto

AMMISSIBILE LA COSTITUZIONE DI PARTE CIVILE DELLA CONSIGLIERA DI PARITÀ

La domanda risarcitoria nel processo penale è motivata dal pregiudizio che la Parte Civile ha subito a causa del comportamento illegittimo dell’imputato, datore di lavoro, imprenditore, che ha commesso gravi “delitti contro la persona”, quali appunto i reati sessuali, oltre che le lesioni aggravate, abusando della sua posizione di autorità e “supremazia” ponendo in essere le condotte illecite in violazione degli articoli 81 cpv., 610 e 609 bis, 582, 585, 576 e 61 n. 2 codice penale. Egli ha agito, ...
Leggi tutto

LE LINEE GUIDE SULL’ALLONTANAMENTO DEI MINORI DALLE FAMIGLIE (video)

https://www.youtube.com/watchv=o0ZaQMesQyg&t=0s&list=UU2x8NkemxvI8nn0itTXBa6A&index=41 Il 13 Novembre 2015 l’Ordine Nazionale Assistenti sociali ha presentato il documento del "Tavolo interistituzionale sui processi di sostegno e tutela dei minorenni e delle loro famiglie" presso la Sala Monumentale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Le nuove linee guida per i “Processi di sostengo e tutela dei minorenni e delle loro famiglia”, redatte da un tavolo interistituzionale, coordinato dall’Ordine degli Assistenti Sociali, a cui hanno partecipato Palazzo Chigi, il ministero della Giustizia, il ministero dell’Interno, l’Autorità garante ...
Leggi tutto

IL CIRCOLO VIRTUOSO

Se si è in possesso di una forza dell’intelletto tanto completa, articolata e matura da trasformare una antica disciplina in un mezzo valido per comprendere la realtà contemporanea, allora può accadere davvero qualcosa di straordinario e duraturo. Quando nel 1960 H. G. Gadamer diede alle stampe Verità e Metodo, il filosofo colpì al cuore l’antica tradizione dell’interpretazione dei testi, nata in ambito religioso con lo scopo di trovare e spiegare il corretto significato dei testi sacri, e in seguito adottata ...
Leggi tutto

VADEMECUM PER I PROCEDIMENTI DI SEPARAZIONE E DIVORZIO DI COPPIE CON ELEMENTI DI ESTRANEITÀ

Vademecum elaborato dal Tribunale di Verona in collaborazione con l'Università di Verona sui procedimenti di separazione e divorzio di coppie con elementi di estraneità. http://lnx.camereminorili.it/wp-content/uploads/2018/03/VADEMECUM-Diritto-Famiglia-MARZO-2018.pdf ...
Leggi tutto

LA CONTINUITÀ DEGLI AFFETTI NELL’AFFIDO FAMILIARE

Un documento di studio e di proposta elaborato da un gruppo di lavoro della Consulta delle associazioni e delle organizzazioni, istituita e presieduta dall’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza. http://www.garanteinfanzia.org/sites/default/files/affetti-affido-familiare.pdf Roma, giovedì 22 febbraio 2018 ...
Leggi tutto

LA VOCE UNIVERSALE

 “L’arte infatti si manifesta pur sempre come una cosa, un oggetto, un prodotto, un’opera d’arte. [...] e sempre contiene tuttavia una condizione che non è propriamente qualcosa di determinato. Solo che l’arte, guardandola-attraverso, in qualche modo la esibisce e la rende percepibile.”[1] L’opera d’arte si mostra dunque come l’occasione di riflessione sulla natura delle cose e degli accadimenti e ci costringe alla comprensione del conoscere in generale. Dell’arte e dell’opera d’arte si deve fare esperienza, consapevoli dell’impossibilità di definire precisamente ...
Leggi tutto

AVANGUARDIA E RIVOLUZIONE

L’insieme dei principi generali posti a fondamento del Diritto, apparentemente fermi, risentono invece dei cambiamenti profondi della coscienza del mondo, delle richieste della società, delle evoluzioni che gli esseri umani, in quanto viventi, quasi impongono alle proprie istituzioni. Questo movimento creativo genera anche l’allargamento delle ramificazioni dei rapporti che l’Arte e il Diritto instaurano con le altre discipline, producendo relazioni esterne ai loro campi specifici (mi piace ricordare che Wassily Kandinskij, “inventore” e codificatore dell’astrattismo in pittura, divenne artista dopo ...
Leggi tutto

E NON SEMBRAVA FIGLIO D’UOMO MORTALE, MA D’UN DIO

Venti regole per ridurre le resistenze in un incontro di Pratica Collaborativa “E non sembrava figlio d’uomo mortale, ma d’un dio” (Omero, Iliade, XXIV, 258-259) “Pare quindi: che l’autocontrollo e la sopportazione paziente siano cose eccellenti e lodevoli, mentre la mancanza di autocontrollo e la mollezza siano cose ignobili e biasimevoli; che chi è capace di dominarsi e chi sa tenere fermo il suo ragionamento è la stessa persona, e ciò vale anche per chi non si domina e devia ...
Leggi tutto

SENECA, DE IRA, PENSIERI SPARSI DI DIRITTO COLLABORATIVO

“La tristezza è compagna dell’iracondia, e ogni forma d’ira si risolve in essa, sia dopo il pentimento sia dopo l’insuccesso” (Seneca, De ira, II, 6) Sappiamo che una separazione scatena una gamma di emozioni negative, rabbia, delusione, rancore; dopo averle provate e manifestate, ci si sente spossati, sovrastati da malinconia e stanchezza. Il processo Collaborativo ci sostiene nel comprendere che ciò che proviamo è quanto di più naturale possa accadere quando siamo sotto pressione. L’avvocato Collaborativo è preparato a riconoscere ...
Leggi tutto

DAL RAPPORTO CONIUGALE UN NUOVO DELITTO CHE TUTELA LA PERSONA IN CASO DI VIOLAZIONE DEGLI OBBLIGHI DI ASSISTENZA FAMILIARE

Il prossimo 6 aprile 2018 entrerà in vigore il decreto legislativo 1 marzo 2018, n. 21 contenente disposizioni di attuazione del principio di delega della riserva di codice nella materia penale a norma dell'articolo 1, comma 85, lettera q), della legge 23 giugno 2017, n. 103. (18G00046) (GU Serie Generale n.68 del 22-03-2018) che introduce alcune modifiche in materia di tutela della persona. In particolare, dopo l’articolo 570 nel codice penale sarà inserito l’Art. 570-bis dal titolo “Violazione degli obblighi di ...
Leggi tutto

L’ETICA DEI PROFESSIONISTI COLLABORATIVI

La precisa volontà di modificare totalmente, quasi rivoluzionandolo, il metodo tradizionale con cui gli avvocati, i giudici, le coppie, oltre agli altri professionisti e ai soggetti variamente coinvolti, erano soliti affrontare un caso di separazione, viene espressa in modo esplicito, inequivocabile e moralmente ponderoso nel Codice Etico redatto dai professionisti Collaborativi secondo gli standard dell'International Academy of Collaborative Professionals https://www.collaborativepractice.com. Una sorta di decalogo che non si limita a dettare norme di comportamento pratico, ma che invece abbraccia interamente le convinzioni ...
Leggi tutto

THE BIG PICTURE OF THE COLLABORATIVE LAW – ART AND LAW

Art and Law are still concerned with questions that establish human existence in its totality. Thus, where the law concerns the aspects of regulation, construction and consolidation of the principles necessary for the creation of social harmony between individuals, Art admirably performs the task of preserving, enhancing and educating the most important part of human beings, the imaginative and creative capacity, both in power and in action. Artistic phenomenology and juridical phenomenology overlap, inevitably, since both involve both the individual ...
Leggi tutto

“LE SOLEIL NE SE COUCHE JAMAIS SUR MON EMPIRE”

Long life Collaborative Law and those who want to talk about it. Il Tirreno, 3.25.2018 ...
Leggi tutto

THE UNIVERSAL ATTITUDE OF THE COLLABORATIVE DIVORCE

“Collaborative Law” is typically used as a synonym phrase for “Collaborative Divorce” because to date the model of collaborating lawyers representing different parties has been employed almost exclusively in divorce settings.  Theoretically, however, the attitudes and skills underpinning collaborative divorce could begin to be employed toward resolving legal issues beyond divorce or family law. #dirittocollaborativo #divorziocollaborativo #praticacollaborativa #collaborative #collaborativelaw #divorce #collaborativedivorce #italy #familylaw #familylawitaly #collaborativepractice #practice #negotiation #participationagreement #separazione #divorzio #opzioni #options #negoziazione #negoziazioneassistita ...
Leggi tutto

L’ASSEMBLEA DEL GRUPPO ITALIANO DI PRATICA COLLABORATIVA ELEGGE IL NUOVO ORGANO DIRETTIVO – BOLOGNA, 23 MARZO 2018

Amarezze e delusioni che negli ultimi otto anni hanno talvolta appannato la mia vitalità ma non la convinzione nella forza e completezza del Diritto Collaborativo come strumento alternativo di risoluzione delle controversie, sono finalmente ricompensate: il Gruppo Italiano di Pratica Collaborativa - di cui sono socio fondatore e che ho presieduto nel primo triennio - riunitosi in assemblea a Bologna, nella splendida cornice dell’Oratorio del Baraccano, ha eletto il suo nuovo organo direttivo. Mi sento orgogliosa e felice di farne ...
Leggi tutto
Diapositiva01

L’AULA CHE SA ASCOLTARE I BAMBINI

"L'aula di audizione protetta - Una giustizia a misura del minore" Convegno di studiosi, sabato 22 giugno 2013, Sala dei Savi, Palazzo dei Capitani di Ascoli Piceno, a seguire l'inaugurazione dell'aula di audizione protetta presso il Tribunale di Ascoli Piceno, realizzata con il contributo del locale Club Soroptimist ...
Leggi tutto

DIRITTO COLLABORATIVO E RINUNZIA AL MANDATO

Nell’Accordo Partecipativo sono indicati i casi in cui il procedimento può arrestarsi prematuramente, in caso di revoca o rinunzia al mandato. Se un professionista Collaborativo viene a sapere che la parte assistita sta violando l’obbligo di disclosure, dopo averla avvisata che ciò è contrario ai principi della pratica Collaborativa, se il comportamento persiste, deve rinunziare al mandato, avvisando tutte le parti dell’avvenuta cessazione del rapporto con il cliente. Il rapporto professionale può interrompersi anche quando il professionista ritiene che la ...
Leggi tutto

INCROCIO DEI DOCUMENTI TRA DISCLOSURE E ORDINE DEL GIUDICE

Nelle controversie tra coniugi che richiedono il ricorso alla procedura giudiziaria di separazione e divorzio la legislazione prevede espressamente, sebbene in modo lacunoso e disorganico, un incisivo potere di indagine da parte del giudice per l’accertamento dei redditi e del patrimonio delle parti. Nella prassi seguita dai nostri tribunali, tuttavia, tale potere ottiene risultati oggettivamente insoddisfacenti, mentre la mera esibizione dei modelli UNICO PF presentati all’Agenzia delle Entrate impedisce un’esaustiva analisi dei redditi e del patrimonio effettivo, cfr. Carlo Rimini, ...
Leggi tutto

IL DIRITTO COLLABORATIVO NELLE MARCHE, CORSO AVANZATO

IL DIRITTO COLLABORATIVO Metodologia e prassi per un uso efficace della Negoziazione Assistita Corso di formazione di base e di secondo livello nella Pratica Collaborativa  30, 31 MARZO – 1 APRILE 2017 San Benedetto del Tronto – Auditorium Comune, Viale A. De Gasperi Ascoli Piceno - Sala Consiglio Ordine Avvocati presso Tribunale, Piazza S. Orlini Il Diritto Collaborativo è una pratica alternativa per la risoluzione dei conflitti familiari che si svolge fuori dai tribunali, con un alto tasso di riuscita ...
Leggi tutto

IL DIRITTO COLLABORATIVO NELLE MARCHE

CORSO DI FORMAZIONE DI BASE E TECNICA AVANZATA NELLA PRATICA COLLABORATIVA - 4 e 5 giugno 2015 Ascoli Piceno - Sala dei Savi presso Palazzo dei Capitani, Piazza del Popolo Il Diritto Collaborativo è il metodo per utilizzare in maniera efficace la negoziazione assistita di cui alla Legge n. 162 del 10 novembre 2014, n. 162 di conversione con modificazioni, del decreto-legge 12 settembre 2014, n. 132. È una pratica alternativa per la risoluzione dei conflitti familiari che si svolge fuori dai ...
Leggi tutto

“A CHE GIOCO GIOCHIAMO?” ASCOLI PICENO 26 MAGGIO 2016

COMUNICATO L’associazione “Gruppo di Pratica Collaborativa Ronald D. Ousky” è lieta di dare ampia divulgazione all’evento che si terrà il giorno 26 maggio 2016 alle ore 16:00 presso la Sala dei Savi a Palazzo dei Capitani di Ascoli Piceno, dal titolo “A che gioco giochiamo? Simulazione e mediazione di un conflitto di coppia”. Nell’occasione sarà presentata alla cittadinanza l’associazione di professionisti (avvocati, psicologi-psicoterapeuti, mediatori familiari, commercialisti) che, dopo aver seguito apposito corso formativo, sono abilitati a esercitare l’innovativo metodo Collaborativo ...
Leggi tutto
LOCANDINA COLL SOUL BASS def

“A CHE GIOCO GIOCHIAMO?” SAN BENEDETTO DEL TRONTO, 30 GIUGNO 2016

COMUNICATO L’associazione “Gruppo di Pratica Collaborativa Ronald D. Ousky” è lieta di dare ampia divulgazione all’evento che si terrà il giorno 30 giugno 2016 alle ore 19:00 presso la Palazzina Azzurra a San Benedetto del Tronto, dal titolo “A che gioco giochiamo? Simulazione e mediazione di un conflitto di coppia”. Nell’occasione sarà presentata alla cittadinanza l’associazione di professionisti (avvocati, psicologi-psicoterapeuti, mediatori familiari, commercialisti) che, dopo aver seguito apposito corso formativo, sono abilitati a esercitare l’innovativo metodo Collaborativo nella trattazione della ...
Leggi tutto

IL DIRITTO COLLABORATIVO A ROMA

Il Diritto Collaborativo è una pratica alternativa per la risoluzione dei conflitti familiari che offre alle parti l’opportunità di trovare una soluzione condivisa, che tenga conto delle concrete e specifiche esigenze dei soggetti coinvolti, invece di far ricorso all’applicazione delle regolamentazioni standardizzate che caratterizzano i provvedimenti giudiziari in materia. La profonda utilità del metodo collaborativo trova oggi anche in Italia la sua legittimazione, in conseguenza dall’entrata in vigore della legge 162 del 2014, con cui è stato introdotto l’istituto della negoziazione ...
Leggi tutto
Ascoli 15.4.2017

IL METODO COLLABORATIVO NELLA NEGOZIAZIONE ASSISTITA

IL METODO COLLABORATIVO NELLA NEGOZIAZIONE ASSISTITA IN MATERIA DI SEPARAZIONE E DIVORZIO  Seminario di Approfondimento della Pratica Collaborativa Auditorium Emidio Neroni, Rua del Cassero – Ascoli Piceno 15 MAGGIO 2017 Il Diritto Collaborativo è una pratica alternativa per la risoluzione dei conflitti familiari che offre alle parti l’opportunità di trovare una soluzione condivisa, che tenga conto delle concrete e specifiche esigenze dei soggetti coinvolti, invece di far ricorso all’applicazione delle regolamentazioni standardizzate che caratterizzano i provvedimenti giudiziari in materia. La ...
Leggi tutto

TEMPI E COSTI NEL DIRITTO COLLABORATIVO

La complessità delle vicende patrimoniali da dirimere e la capacità dei coniugi di maturare la fine della relazione sono elementi che influiscono sul perfezionamento dell’accordo definitivo e, pertanto, rendono difficile prevedere la durata standard di un caso trattato con il Metodo Collaborativo. Variabile per ciascuna coppia, la durata complessiva delle riunioni - secondo l'esperienza - è compresa tra un minimo di sei mesi e un massimo di due anni, con una frequenza che varia dalle due settimane a una volta ...
Leggi tutto

IL DIRITTO COLLABORATIVO E LA SQUADRA INTERDISCIPLINARE

Negli Stati Uniti in cui nasce il Diritto Collaborativo è molto diffusa la figura del coach, nelle forme del Family Coach e Life Coach. Il compito di questo professionista consiste nell’aiutare ad “allenarsi” a leggere le dinamiche relazionali che si producono, sia tra i genitori che tra gli avvocati e i clienti. In Italia è più conosciuta e utilizzata l’assistenza di un mediatore familiare e qui, più che altrove, l’idea di ricorrervi fa ancora trasalire, sia per un diffuso pregiudizio ...
Leggi tutto

SULLA MEDIAZIONE

Il successo della mediazione sembra oramai affidato dal Legislatore non solo al mediatore e agli organismi di conciliazione ma, in una logica più complessa e inclusiva, anche ad avvocati e magistrati. Come ha evidenziato l’avvocato Gianfranco Dosi sebbene il diritto di famiglia costituisca l’area più affollata di controversie su diritti indisponibili escluse dalla mediazione civile, esso è permeato anche da una vasta area di negoziabilità e di disponibilità, cosicché le controversie relative alle questioni patrimoniali potrebbero in buona parte essere ...
Leggi tutto

LA DISCLOSURE DI INFORMAZIONI E DOCUMENTI

Affrontare una causa di separazione è rischioso, soprattutto quando si cerca di dirimere gli aspetti patrimoniali o riguardanti i rapporti con i figli attraverso gli strumenti del contenzioso che implicano una forte contrapposizione e la difficoltà di negoziare. Nessun avvocato può garantire l’esito del processo e nell’espletamento del suo mandato è tenuto a rispettare il dovere di sollecitazione, dissuasione e informazione, rappresentando all’assistito tutte le questioni di fatto e di diritto ostative al raggiungimento del risultato, sconsigliandolo dall’intraprendere un giudizio ...
Leggi tutto

IL DIRITTO COLLABORATIVO È APPLICABILE ANCHE ALLE COPPIE DI FATTO

Prima della riforma del 1975 la famiglia si identificava, nella visione della legge, in una società gerarchicamente organizzata in cui il marito era il pater familias, aveva potestà maritale sulla moglie e l’obbligo di mantenerla. Successivamente la normativa si è adeguata al precetto costituzionale dell’uguaglianza morale e giuridica tra i coniugi e la realtà del rapporto di coniugio è cambiata: marito e moglie, secondo la legge, dovrebbero dar luogo a una comunione materiale e spirituale, dovrebbero condividere mensa e talamo, ...
Leggi tutto

FAVORIRE LA COMUNICAZIONE

Il Diritto Collaborativo riesce a convincere le parti che la vera vittoria, in una separazione, è diventare capaci di assumersi le proprie responsabilità. Non conta di chi sia l’iniziativa della separazione né chi sia responsabile del fallimento del matrimonio perché, grazie a questo tipo di processo si diventa capaci di orientare le proprie scelte e risolvere il caso, più di quanto non lo siano, nel processo tradizionale, giudici, avvocati o mediatori. Nel modo di agire consueto c’è il vantaggio, in ...
Leggi tutto

SBLOCCARE LA SITUAZIONE

Il Processo Collaborativo fallisce in bassissima percentuale. I rari insuccessi sono ascrivibili al mancato raggiungimento dell’accordo definitivo, sebbene le parti coinvolte condividano lo spirito del metodo, a causa dello scarso impegno individuale nonostante le indicazioni e i suggerimenti degli avvocati e degli altri professionisti. Abbandonare il metodo Collaborativo implica rinunciare al sostegno dell’avvocato che ha seguito il caso e obbliga a rivolgersi ad altri professionisti disposti ad affrontare la causa. In queste circostanze è inevitabile provare un profondo senso di ...
Leggi tutto

LA TUTELA DEL PAZIENTE FRAGILE

"La tutela del paziente fragile nei casi di accertamento (ASO) o trattamento sanitario obbligatorio (TSO). Aspetti giuridici e sanitari: tutela del paziente fragile e degli operatori”, venerdì 15 gennaio 2016, ore 16 presso la Sala Docens di Piazza Roma, Ascoli Piceno. Un aneddoto. Tempo fa le pagine locali di un quotidiano riportarono un curioso incidente. Una donna psicotica temporaneamente ricoverata al policlinico della città di Grosseto doveva essere trasportata al policlinico della città di Napoli, sua città natale. Non appena i ...
Leggi tutto

L’ESORDIO EDITORIALE DEL DIRITTO COLLABORATIVO IN ITALIA

La mia prima pubblicazione Il Divorzio Collaborativo edito da Capponi Editore nell’ottobre 2013 rappresenta l’esordio editoriale in Italia del Diritto Collaborativo, del metodo e della pratica con cui si attua. Durante i numerosi incontri che si sono succeduti nel corso del 2014, le riflessioni nate dai seminari di studio e dalle conversazioni con i lettori che hanno accompagnato le presentazioni ad Ascoli Piceno, Foggia, Civitanova Marche, Roma, Prato, San Benedetto del Tronto, Ancona, Lecce e Torino, hanno dimostrato che un ...
Leggi tutto
IMG_8974

IL DIRITTO D’AMORE

Notte nazionale del liceo classico, Ascoli Piceno il 15 gennaio 2016  Quale argomento più dibattuto nell’adolescenza dell’amore, nell’età in cui sono maggiori le trasformazioni fisiche che ci conducono all’aspetto fisico che avremo da adulti, le pulsioni emotive e ormonali si manifestano come desiderio, la sessualità tutta da scoprire è al centro dei pensieri con tutti gli interrogativi, i dubbi e le paure che reca con sé, come modo di comunicare fondamentale per l’essere umano, veicolo di sentimenti attraverso la fisicità? Attraverso ...
Leggi tutto

LEGGE 162 DEL 2014: AL VIA LA PROCEDURA DI NEGOZIAZIONE ASSISTITA

CONVERTITO IN LEGGE IL DECRETO LEGGE 132 DEL 2014: AL VIA LA PROCEDURA DI NEGOZIAZIONE ASSISTITA http://lnx.camereminorili.it/negoziazione-assistita-nelle-materie-famiglia-entra-in-vigore-commento-uncm/ Premessa La Camera ha approvato in maniera definitiva la riforma della giustizia civile, convertendo in legge il Decreto legge 132/14 nel testo in precedenza licenziato dal Senato. Infatti, il 23 ottobre 2014, con 161 voti favorevoli e 51 contrari, l’Assemblea del Senato ha rinnovato la fiducia al Governo, approvando il maxiemendamento interamente sostitutivo del Disegno di legge n. 1612 di conversione del decreto legge ...
Leggi tutto

COS’È L’OPEN SPACE TECHNOLOGY? di Stefania Lattuille

Che cos’è l’Open Space Technology, ovvero, usando l’acronimo –più in voga- che cos’è l’OST?  In prima battuta si può definire l’OST come un METODO che consente di gestire incontri e riunioni in modo semplice ed efficace, aumentandone la produttività. Cosa ha di speciale l’Ost? Tra tutti i vari metodi per facilitare la partecipazione e l’inclusione dei partecipanti nelle decisioni (tra gli altri, il Forum, l’ETM, il World Cafè, l’Action Planning), l’OST è di sicuro quello che ha avuto maggiore diffusione ...
Leggi tutto

IL RUOLO DI PACIFICATORE SOCIALE DELL’AVVOCATO

Da più parti si constata che l’avvocato che si occupa di famiglia e minorenni riveste un fondamentale ruolo sociale di pacificazione, di mediazione, e di cura nel percorso che chi è coinvolto in un procedimento inerente i diritti delle persone, come la separazione o il divorzio, è costretto ad affrontare. L’essere umano si trova nella condizione innata di proiettarsi in avanti, di gettarsi nel mondo e nel tempo, attraverso progetti mediante i quali realizza e incontra il suo divenire. In ...
Leggi tutto

IL PRIMO LIBRO IN ITALIA SUL DIRITTO COLLABORATIVO

Il Divorzio Collaborativo di Olga Anastasi “è il primo libro in Italia che spiega a tutti in uno stile piano e agevole, eppure preciso negli approfondimenti tecnici e giuridici, in che cosa consista questo metodo rivoluzionario che coinvolge attivamente la coppia in crisi per aiutarla a vincere la paura, il dolore e il senso di perdita connessi a una separazione, sostenendola verso il raggiungimento di obiettivi condivisi”. Queste le caratteristiche principali del volume che sarà presentato a Foggia venerdì 22 ...
Leggi tutto

IL DIVORZIO COLLABORATIVO, recensione a cura di Benedetta Piola Caselli

Nel caos emozionale che precede, perdura e segue la fine di un rapporto, è possibile gestire la conflittualità in modo collaborativo? Gli americani ci hanno provato, ed hanno elaborato delle strategie di negoziazione per portare i partner a scegliere l’ottimo di lungo periodo su quello, più contingente, del breve. Anche perché – come è nell’esperienza di tutti – il successo immediato (un assegno più alto, l’affidamento dei figli etc…) può rivelarsi una vittoria di Pirro (lui smette di pagare, figli psicologicamente ...
Leggi tutto
_DSC2217

IL DIVORZIO COLLABORATIVO, recensione a cura di Leonardo Carbone

Olga Anastasi, Il divorzio collaborativo, Capponi editore, Ascoli Piceno, 2013, pagg. 98, € 12,00. È uscito in silenzio, per i tipi di una piccola casa editrice di Ascoli Piceno, il volumetto recensito curato da un avvocato matrimonialista, ma per la tematica affrontata e la descrizione di una “nuova tecnica” per separarsi (“divorzio collaborativo”), sono sicuro che avrà successo editoriale. Infatti, quando si parla di separazione e divorzio, il pensiero del comune cittadino va subito ai piatti che volano in cucina, ai ...
Leggi tutto
blue-wall-1062x708

UN APPROCCIO CONDIVISO di Nicoletta Barazzoni – Agorà, 30 maggio 2014

Divorzio. È possibile separarsi o divorziare in modo sereno ed equilibrato, per il bene dei componenti della famiglia, senza trascinare per tutta la vita odio e rancore? C’è solo un modo per separarsi (o divorziare) oppure ve ne sono molti tra i quali scegliere? Il divorzio collaborativo si distingue nettamente dai procedimenti contenziosi di risoluzione delle controversie. Stiamo parlando di un approccio più indolore, attuato attraverso diverse opzioni improntate al dialogo, alla negoziazione ragionata, con un approccio multidisciplinare che chiama in ...
Leggi tutto

NEGOZIAZIONE, ISTRUZIONI PER L’USO

Negoziazione, istruzioni per l'uso: comunicazione, tecniche e prassi, deontologia Firenze, 04 Luglio 2017 - Aula Fondazione Forense presso Tribunale di Firenze SESSIONE MATTUTINA Introduce e Modera Avv. Rebecca Rigon Co-responsabile del settore civile dell’UNCM Ore 9.00 Accoglienza e Registrazione dei partecipanti Ore 9.30 Indirizzi di Saluto Avv. Sergio Paparo, Presidente Ordine Avvocati di Firenze Avv. Rita Perchiazzi, Presidente UNCM Avv. Maria Masi , Consigliere e coordinatore della Rete Famiglia CNF Ore 10.00 Interventi programmati “Risorse e criticità della negoziazione: prassi e protocolli ...
Leggi tutto

IL TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO SULLA NEGOZIAZIONE ASSISTITA

Sezione Settima Civile Il Presidente, vista la trasmissione del Pubblico Ministero dell’accordo in oggetto, raggiunto a seguito di negoziazione assistita conclusa dalle parti, ai sensi dell’art. 6 comma 2 L. n. 162/14; preso atto che il Pubblico Ministero ha rilevato che l’accordo non risulta rispondere all’interesse del figlio, maggiorenne ma non economicamente autonomo, giacchè non è previsto alcun contributo per il di lui mantenimento; premesso che alla luce della citata norma il Presidente, entro cinque giorni dalla intervenuta trasmissione, “fissa, ...
Leggi tutto

LA PRATICA COLLABORATIVA CONTEMPLATA ANCHE ALL’OCF DI MILANO

La pratica Collaborativa contemplata anche nel regolamento dell’Organismo di Conciliazione Forense di Milano (OCF) per le controversie familiari. ART. 6 La Pratica Collaborativa è un metodo alternativo di risoluzione delle controversie famigliari, che prevede la partecipazione attiva di entrambe le parti, ciascuna assistita da un proprio avvocato, e di eventuali altri professionisti (commercialisti, psicologi, mediatori). Tutti i professionisti che partecipano alla pratica collaborativa devono aver ricevuto una formazione specifica, secondo gli standard stabiliti dall’organizzazione internazionale IACP (International Academy of Collaborative Professionals), ...
Leggi tutto

VADEMECUM SULLA NEGOZIAZIONE (estratto)

VADEMECUM SULLA NEGOZIAZIONE OSSERVATORIO SULLA GIUSTIZIA CIVILE DI MILANO […estratto] Focus di negoziazione in materia di famiglia, a cura di Debora Ravenna GMN Milano. 3.10.1. La negoziazione assistita e la pratica collaborativa nel diritto di famiglia. I coniugi possono scegliere la procedura di negoziazione assistita - da almeno un avvocato per parte- al fine di raggiungere una soluzione consensuale di separazione personale, di cessazione degli effetti civili del matrimonio, di scioglimento del matrimonio nei casi di cui all’art. 3, 1^ comma, n ...
Leggi tutto

SEPARAZIONE CONSENSUALE E NEGOZIAZIONE ASSISTITA (segue)

Gli avvocati devono certificare l’autenticità delle firme e la conformità dell’accordo alle norme imperative e all’ordine pubblico. Se in virtù dell’accordo le parti concludono uno dei contratti o compiono uno degli atti soggetti a trascrizione, previsti dall’art. 2643 del Codice civile, la sottoscrizione del processo verbale di accordo deve essere autenticata da un pubblico ufficiale per procedere all’adempimento presso i pubblici registri. Nel caso di mancato rispetto delle pattuizioni e di necessità di ricorrere al processo esecutivo l’accordo deve essere integralmente ...
Leggi tutto

SEPARAZIONE CONSENSUALE E NEGOZIAZIONE ASSISTITA

Scegliere di arrivare all’accordo per una separazione consensuale può apparire privo diconflittualità. Di certo i tempi sono inferiori, mentre per definire una causa giudiziale possono impiegarsi anni, oltre a costi di causa elevati e a un enorme dispendio di energie e di coinvolgimento emotivo. Pervenire a condizioni condivise che dovranno regolare il futuro non esclude il dolore e le difficoltà nella costruzione di un nuovo progetto di vita. In questo caso tuttavia alla coppia sarebbe richiesto di indirizzare le forze ...
Leggi tutto

NEGOZIAZIONE E PRATICA COLLABORATIVA

La teoria della “negoziazione oggettiva” è nata dalle ricerche di alcuni studiosi dell’Università di Harvard alla fine del 1990. Efficace anche nei grandi conflitti, consiste nell’affrontare e risolvere le controversie in base al contenuto oggettivo, piuttosto che con un processo di contrattazione. Secondo questa tecnica si deve puntare il più possibile al vantaggio reciproco e, laddove gli interessi delle due parti siano in contraddizione, insistere affinché il risultato scaturisca da principi indipendenti dalla volontà delle parti. I principi basilari di ...
Leggi tutto

I MET OLGA ANASTASI IN 2010, by Ronald D. Ousky

I met Olga Anastasi in 2010, when I was invited to come to Rome to assist in training Italian Attorneys and other professionals about Collaborative Divorce. I was eager to teach this method to them so that Italian people could achieve the great benefits that Collaborative Divorce had brought so many American families. To assist in the training, I provided all of the professionals with a copy of The Collaborative Way to Divorce, the Revolutionary Method That Results in Less ...
Leggi tutto

HO CONOSCIUTO OLGA ANASTASI NEL 2010, Ronald D. Ousky

Ho conosciuto Olga Anastasi nel 2010, quando fui invitato a Roma per formare gli avvocati italiani e altri professionisti al metodo del Divorzio Collaborativo. Non vedevo l’ora di insegnarlo affinché gli italiani potessero beneficiarne, come era avvenuto per molte famiglie americane. Come ausilio allo studio, consegnai a tutti i professionisti una copia de Il Divorzio Collaborativo. Il metodo rivoluzionario che comporta meno stress, minori costi e bambini più felici senza andare in tribunale, il libro che ho scritto nel 2005 ...
Leggi tutto

ESSERE OGGI AVVOCATO IN UN PROCEDIMENTO DI FAMIGLIA di Paola Lovati

Essere oggi avvocato in un procedimento di famiglia vuol dire assumere un mandato particolare, che comporta gestire con i propri clienti situazioni ad alto grado di complessità e pressione emotiva. Coloro che si rivolgono all’avvocato esperto in diritto di famiglia si trovano infatti ad affrontare scelte rese difficili dalla crisi che stanno vivendo e chiedono al professionista di assumere deleghe relative a questioni delicate, attinenti la propria sfera privata. La complessità della materia, ancor più faticosa per la molteplicità delle ...
Leggi tutto
"Me too", Giuseppe Stampone, 2013, Penna Bic su carta, cm. 35x48

EMPATIA

Un forte indicatore di successo del Metodo Collaborativo, che si rivela vincente in ogni relazione, è la capacità di sintonizzarsi con gli stati d’animo dell’altro, la cosiddetta empatia, ovvero l’attitudine all’ascolto e alla comprensione dei bisogni altrui. Nelle relazioni la fiducia nell’altro non è mai totale né completamente assente: può affievolirsi o aumentare nella misura in cui si mantengano o disattendano le promesse e la separazione, per quanto possa apparire paradossale, rappresenta un’occasione per accrescere la fiducia nelle qualità dell’altro ...
Leggi tutto

LOVE WILL (NOT) TEAR US APART di Sabrina Pecci

“Carissima Olga, ricordi quando noi, amici di Arte Contemporanea Picena, ti chiedemmo una presentazione improvvisata del tuo “Il Divorzio Collaborativo”, di cui avevi appena pubblicato la prima edizione? Eravamo di ritorno da una visita a una qualche collezione di arte contemporanea e tu, con quel modo fascinoso ed empatico che ti è proprio, oltre alle motivazioni personali e professionali che ti avevano spinta a praticare e diffondere un percorso innovativo per l’avvocatura italiana, ci raccontasti di come lungo questa strada ...
Leggi tutto

QU’EST-CE QUE LE PROCESSUS DE DROIT COLLABORATIF

Le processus de droit collaboratif fait partie des modes amiables de résolution des conflits : il consiste à prévoir au terme d’un contrat, signé par les parties et leurs avocats respectifs formés au droit collaboratif, l’engagement – contractuel - de négocier en toute transparence et en toute bonne foi, avant toute saisine judiciaire, selon un procédé couvert par une confidentialité renforcée. Au terme du contrat collaboratif, les parties prennent l’engagement de ne pas saisir le juge pendant la durée du processus. La ...
Leggi tutto

“THE BIG PICTURE” LA GRANDE IMMAGINE DEL DIRITTO COLLABORATIVO

“E gli uomini se ne vanno a contemplare le vette delle montagne, i flutti vasti del mare, le ampie correnti dei fiumi, l’immensità dell’Oceano, il corso degli astri, e non pensano a se stessi, non si maravigliano che mentre io nomino tutte codeste cose non le vedo con gli occhi, ma che non potrei nominarle se i monti, i flutti, i fiumi, le stelle che conosco per averle viste, l’oceano di cui ho sentito parlare non li vedessi nella mia ...
Leggi tutto
olga logo + grande

HOW THE COLLABORATIVE PROCESS WORKS – COME FUNZIONA IL PROCESSO COLLABORATIVO

A collaborative divorce occurs when spouses are able to work out an agreement with going to divorce court. Divorcing spouses have to decide how they want to proceed and whether they are going to need help from attorneys, mediators and other divorce professionals. Some couples end up in a lengthy, high conflict situation with attorneys representing both sides and trying to get everything they can get. While, others will be able to agree on how to divide property and share ...
Leggi tutto

CHILDREN AND PARENTING – BAMBINI E GENITORI

Collaborative practice is committed to supporting children and their parents through painful emotional challenges often experienced during a divorce or separation. We believe that children in divorce should be at the center but not in the middle of the issues their parents need to resolve. Collaborative practice provides children with advocacy, support and a voice in the process based on the idea that children deserve the best parenting they can get from both parents. To that end, neutral child specialists ...
Leggi tutto
logo metal puzzle

FINANCES IN DIVORCE – GLI ASPETTI FINANZIARI IN UN DIVORZIO

When considering a divorce, it is common to have questions about the impact such a decision will have on your finances. In a Collaborative divorce, there are experts who will help you gather the information you need to make decisions about money and your financial future. This is true whether you’re worried about how to separate the assets and debt, how to support two households, or how to plan for your future and how to plan for your children’s future ...
Leggi tutto

COPING WITH DIVORCE – AFFRONTARE SEPARAZIONE E DIVORZIO

Coping with Divorce There may be substantial impact to your emotional and psychological well-being during the divorce process. Collaborative professionals can help support you or provide resources to help you take care of yourself when coping with divorce. Do not wait until the divorce is final to begin paying attention to things like: Healthy Eating and Exercise. Healthy eating and exercise are known to be directly connected to mood and overall emotional health. Keeping your body properly fueled with a ...
Leggi tutto

WHAT IS COLLABORATIVE LAW? YOU CAN DIVORCE WITH DIGNITY AND RESPECT STAYING OUT OF COURT

Separation and divorce is never easy. Choosing the right process can make all the difference. The Collaborative divorce process strives to reach agreements that benefit the entire family. With the help of trained legal, financial and mental health professionals, conflict is reduced and you avoid the economic and emotional strain of litigation. The process is client-driven, rather than attorney-driven. Each person’s goals are identified and disagreements are resolved using an interest-based, problem solving approach. There is no pain-free way to end a marriage, but the ...
Leggi tutto
DIVORZIO_COLLABORATIVO_cover

LINEE GUIDA PER UNA COMUNICAZIONE EFFICACE – DEDICATO AI PROFESSIONISTI

Il Diritto Collaborativo si differenzia dal metodo giudiziario tradizionale per la capacità di entrare in sintonia con gli stati emotivi della coppia. L’équipe di Professionisti Collaborativi è specificamente preparata a individuare in ciascuna delle parti le risorse migliori, affinché esse vengano utilizzate positivamente nella crisi, e dotata di modalità di comunicazione che costituiscono il loro elemento distintivo essenziale. Protocollo dell’équipe Collaborativa Il Professionista Collaborativo: 1. lavora con motivazione e si mantiene sempre al corrente sugli sviluppi di ogni caso; 2 ...
Leggi tutto

UNIVERSITÀ DI SIENA, PRESENTAZIONE DEL DIRITTO COLLABORATIVO

A Siena il 6 dicembre 2017, ospite dell'avvocato Giuliana Romualdi del dipartimento di giurispudenza all'università. Ho presentato agli studenti della facoltà origini e metodologia della pratica Collaborativa. #collaborative #collaborativelaw #divorce #collaborativedivorce #italy #familylaw #familylawitaly #collaborativepractice #practice #negotiation #participationagreement #separazione #divorzio #opzioni #options #negoziazione #negoziazioneassistita ...
Leggi tutto

GROSSETO, CORSO DI BASE DI NEGOZIAZIONE ASSISTITA CON IL METODO COLLABORATIVO

A Grosseto, l'11 e 12 settembre 2017, un nutrito numero di professionisti si è riunito per la formazione e adesione al metodo Collaborativo. Il corso è stato tenuto dagli avvocati Marina Marino, Marco Calabrese, Alessandra Hopps, Olga Anastasi e organizzato dall'associazione Gruppo Italiano di Pratica Collaborativa. Si è avuto modo nell'occasione di spiegare come la legge sulla negoziazione assistita possa decollare efficacemente con l'uso della pratica Collaborativa. CORSO BASE DI NEGOZIAZIONE ASSISTITA CON IL METODO COLLABORATIVO 11.9.2017/12.9.2017  Studio Legale Avv. Clara ...
Leggi tutto

TRIBUNALE DI ROMA, SEZ. I CIV., SENTENZA 21 luglio 2017 (Pres. Mangano, rel. Pratesi)

#Divorzio – #Assegno #divorzile – Spettanza – #Indipendenza #economica – Precisazioni – Posizione sociale dell’avente #diritto – Rilevanza – Sussiste Massima segnalata dal Dott. Giuseppe Buffone (riproduzione riservata) su http://mobile.ilcaso.it/sentenze/ultime/18826 In virtù dei principi enunciati dalla Corte di Cassazione, con la sentenza 10/05/2017 n. 11504, nel giudizio diretto al riconoscimento dell’assegno divorzile, occorre in via preliminare accertare (prescindendo dunque da qualsiasi comparazione con le condizioni dell’altro coniuge e con il pregresso tenore di vita) se il coniuge richiedente versi o meno ...
Leggi tutto

ASSEGNI DIVORZILI: RICHIESTA DEL CONIUGE E MANTENIMENTO DEL FIGLIO NON ECONOMICAMENTE INDIPENDENTE

#Tribunale di Como, 15 novembre 2017. Pres. est. Donatella Montanari  #Divorzio – Coniuge separato avente diritto ad #assegno di mantenimento – Necessità di specifica richiesta di assegno divorzile – Sussiste #Mantenimento del #figlio #maggiorenne – Che abbia svolto lavori precari – Indipendenza economica – Non sussiste – Onere del beneficiario di informazione sulla propria situazione reddituale e lavorativa – Sussiste L’assegno di mantenimento conseguente a separazione consensuale è prestazione ben diversa dall’assegno divorzile, soggetto a specifica disciplina circa l’an ed ...
Leggi tutto

CONTATTO INIZIALE CON ALTRI AVVOCATI

Subito dopo aver ricevuto dal cliente il mandato a trattare il caso con il metodo Collaborativo occorrerà: 1. stabilire un rapporto di lavoro con l'altro avvocato, superare eventuali precedenti rapporti conflittuali, prendere in considerazione la nomina di un facilitatore della comunicazione da invitare se gli avvocati passano da comportamenti collaborativi a contraddittori; 2. confermare la scelta del metodo e che entrambi gli avvocati stiano preparando il proprio cliente alle stesse regole del processo; 3. rivelare apertamente gli eventuali squilibri potenziali ...
Leggi tutto

PRIMO COLLOQUIO CON IL CLIENTE E SCHEMA DI INTERVISTA

Fa domande aperte per valutare se il processo collaborativo è adatto al tuo cliente. Ascolta i suoi interessi/bisogni piuttosto che soffermarti sui problemi. Fornisci informazioni complete sul sistema di risoluzione delle controversie in modo che il cliente possa scegliere in maniera consapevole il processo che gli è più congeniale. Spiega come funziona il processo collaborativo: ogni cliente assume un avvocato collaborativo appositamente formato; i clienti e gli avvocati si incontrano nelle riunioni a quattro e lavorano come una squadra per ...
Leggi tutto

UNA QUESTIONE DI FIDUCIA

La prospettiva collaborativa e in generale conciliativa e/o negoziale propone di valutare un metodo diverso per la soluzione delle controversie accanto a quello giudiziale e di contrapposizione secondo il metodo del contraddittorio nelle aule di Giustizia. Per alcuni si tratta di un’opportuna e persino necessaria evoluzione del ruolo forense, per altri di uno strumento in più tra le opzioni prospettabili al Cliente per la soddisfazione degli interessi dello stesso. In ogni caso, impone di ritornare e ripartire dalla fiducia, pietra fondante ...
Leggi tutto
"Me too", Giuseppe Stampone, 2013, Penna Bic su carta, cm. 35x48

ME TOO – ANCHE IO. Arte e Diritto, la bellezza delle relazioni umane

*“A che cosa può aprirsi il mondo? Ad altre possibilità di mondi: è l’arte a rivelare ogni volta il mondo a se stesso, alla sua possibilità che dischiude un senso, mentre invece il senso stabilito è chiuso.” (Jean-Luc Nancy) “I periodi di grande cambiamento cominciano sempre con la sfida nei confronti delle frontiere artistiche preesistenti, che poi si estende alle frontiere sociali più significative, finché poi l’intera società si trova trasformata.” (Arthur C. Danto) *Gli artisti, si sa, rompono il ...
Leggi tutto

A ROMA “LAWYERS AS PEACE MAKERS – LAWYERS AS CHANGE MAKERS”

Il Gruppo Italiano di Pratica Collaborativa ha incontrato a Roma, presso il Teatro Ar.Ma., J. Kim Wright, avvocato, coach ed esperta di ADR, autrice, fondatrice dell'Integrative Law Movement ...
Leggi tutto

LAWYERS AS PEACE MAKERS – LAWYERS AS CHANGE MAKERS

Il 13 Novembre 2017 dalle ore 11:00 alle 16:00 il Gruppo Italiano di Pratica Collaborativa ospita a Roma presso il teatro AR. MA, via Ruggero di Lauria n. 22, il seminario di J. Kim Wright, avvocato, coach ed esperta di ADR - dal titolo “Lawyers as Peace Makers - Lawyers as Change Makers”. a colloquio con la psicologa psicoterapeuta Daniela Cerboni, coach e formatore. Traduzione italiana di Marco Calabrese, avvocato Testo originale di J. Kim Wright a seguire “AVVOCATI COME ...
Leggi tutto

DOES A NEGOTIATED SETTLEMENT WORK WITHOUT PARTICIPATION AGREEMENT?

As a Collaborative Lawyer knows well both sides sign a participation agreement to disclose all documents and information that relate to the issues. All participants agree to work together respectfully, honestly, and in good faith to try to find win-win solutions to the legitimate needs of both parties. Both lawyers involve their professional integrity on ensuring voluntary disclosure of necessary information. The special power that Collaborative Law has to lead to creative conflict resolution seems to happen only when the ...
Leggi tutto

INSIEME A TE NON CI STO PIÙ. CON EFFICACIA IMMEDIATA (video)

“Donne in campo. Quando è il potere a essere violento” – Ascoli Piceno, 12 marzo 2017 – Sala Cola dell’Amatrice, Complesso Monumentale di San Francesco Olga Anastasi legge brani tratti da “MI SA CHE FUORI è PRIMAVERA” di Concita De Gregorio - Narratori Feltrinelli, e “LACCI” di Domenico Starnone, Einaudi Editore. Alessandra Hopps fa da contrappunto con massime della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo. Nella Sentenza Cengiz Kilic c. Turchia del 06 dicembre 2011 la Corte Europea dei Diritti dell’uomo ...
Leggi tutto

VIOLARE IL SILENZIO. NON AVERE PAURA DI CHIEDERE AIUTO

Ascoli Piceno, 28 novembre 2015 VIVIR CON MIEDO ES COMO VIVIR A MEDIES di Olga Anastasi C’è un vecchio proverbio spagnolo che recita “vivere con la paura è come vivere a metà”. Leggo le parole di Aung San Suu Kyi, premio Nobel per la pace nel 1991, ora primo ministro birmano, perché sono quasi il programma della sua lotta per la libertà: “Dobbiamo essere liberi dalla paura. Non è il potere che corrompe, ma la paura. Il timore di perdere il potere corrompe ...
Leggi tutto

LA VIOLENZA SULLE DONNE E SUI MINORI Riconoscere proteggere intervenire

Leggi la presentazione della relazione tenuta ad Ancona, 9 ottobre 2015 (apri il link) ...
Leggi tutto

XVIIe ASSISES NATIONALES DES AVOCATS D’ENFANTS, VERSAILLES – 4 E 5 NOVEMBRE 2016

Enfants dans tous leurs Etats - Regards européens croisés L’avocat du mineur[1] Olga ANASTASI Versailles 4-5 novembre 2016 Avant de parler de la représentation du mineur en justice, examinons les règles du code civil italien sur la capacité d’agir. Le principe général énoncé par l’art. 2 du Code civil est qu’on est capable d’accomplir des actes ayant des effets juridiques pertinents à 18 ans, tandis que des lois spéciales prévoient un âge inférieur pour certains actes. À compter de la majorité on ...
Leggi tutto

RICONOSCIMENTO IN ITALIA DELLA KAFALAH

Sentenza n. 145 del 2013 Corte d'Appello delle Marche - Ancona ...
Leggi tutto

LA CONSEGNA DI MINORENNE IN KAFALAH E L’EFFICACIA IN ITALIA

Sentenza n. 23 del 2014 della Corte d'Appello delle Marche, Ancona ...
Leggi tutto
Unknown

DICHIARAZIONE DI EFFICACIA DELLA KAFALAH IN ITALIA

Sentenza n. 540-2011 della Corte d'Appello delle Marche - Ancona ...
Leggi tutto

L’ANALISI DEI LEGALI MINORILI SULLE PRASSI GIUDIZIARIE

L'analisi dei legali minorili sulle prassi giudiziarie evidenzia l'eterogeneità degli strumenti legislativi. Famiglia e minori, la ricerca dell'Unione Nazionale Camere Minorili di E. Pasquini, i DOSSIER di Guida al Diritto, 22 dicembre 2012. Il FORMAT SCUOLA si mette in gioco. Il diritto accompagna la vita di ogni essere umano fin dall’infanzia e disciplina la maggior parte dei comportamenti, individuali o sociali. Qualsiasi norma, per avere attuazione, non può essere semplicemente accompagnata dalla sua coercibilità, ma deve essere espressione di un ...
Leggi tutto

QUESTIONE COSTITUZIONALE DEGLI ARTT. 11 e 21 LEGGE n. 47-2017 SULLA TUTELA DEI MSNA

REPUBBLICA ITALIANA TRIBUNALE DI BENEVENTO Ufficio del Giudice Tutelare  IL GIUDICE TUTELARE, dott. ssa Ida Moretti, Vista l’istanza di liquidazione di equa indennità depositata dall’avv. L. C. al termine della tutela del M.S.N.A. A. F. nato in Marocco il 17.7.1999 (tutela chiusa con il raggiungimento della maggiore età), nella quale – in particolare – si evidenziano i gravosi adempimenti assunti e le spese sostenute per accompagnare il predetto presso le amministrazioni statali e le Questure per l’espletamento degli atti necessari ...
Leggi tutto

GLI INTERESSI MOTIVANO LA GENTE, SONO I MOVENTI SILENZIOSI DIETRO IL BACCANO DELLE POSIZIONI

Per aiutarti meglio a distinguere gli interessi dalle posizioni e per aiutarti a pensare a quali siano davvero i tuoi obiettivi personali, abbiamo predisposto un elenco di esempi riguardanti obiettivi comuni o interessi che i clienti esprimono solitamente in caso di divorzio. OBIETTIVI E INTERESSI RIFERITI AI BAMBINI Poiché la presenza di prole ha un impatto significativo sugli obiettivi e interessi in una separazione, abbiamo diviso questa sezione in due categorie, a seconda che gli obiettivi siano riferiti alle esigenze ...
Leggi tutto

IL LAVORO DEI PROFESSIONISTI COLLABORATIVI – di Alessandra Hopps

La separazione e il divorzio costituiscono per molte coppie uno dei momenti più difficili e decisivi di tutta la vita. Sono eventi che generano sentimenti di profonda afflizione, sofferenza, rabbia, rimorso e tristezza. Questi sentimenti sono difficili da evitare in un processo caratterizzato da senso di sconfitta, conflitto, tradimento della fiducia e difficoltà economica. Questo vale sia per gli adulti che per i figli. I coniugi che si trovano ad affrontare la separazione o il divorzio hanno diverse questioni da ...
Leggi tutto

QUESTIONE DI SCELTE

Lo schema illustra le opzioni che hai a disposizione per separarti, divorziare o effettuare modifiche alle condizioni già stabilite. Mostra anche il grado di coinvolgimento e quanto puoi essere determinante nell’assunzione delle scelte. La vera vittoria, con il metodo collaborativo, è diventare capaci di assumersi le proprie responsabilità, di orientarsi e risolvere il caso più di quanto non lo siano, nel processo tradizionale, giudici, avvocati o mediatori. Nel modo di agire consueto c’è il vantaggio, in caso di fallimento, di ...
Leggi tutto

LINEE GUIDA PER I GENITORI di Alessandra Hopps

Prima di agire, pensate al benessere emotivo e mentale, presente e futuro dei vostri figli, piuttosto che ai vostri bisogni e ai vostri sentimenti. Cercate di mantenere quanto più possibile la padronanza di voi stessi e l'equilibrio: ciò che mostrate ai vostri figli, in qualche modo condiziona il loro comportamento. Concedete a voi stessi e ai vostri figli il tempo necessario per metabolizzare la crisi. Ricordate i momenti felici del vostro matrimonio e condivideteli con i vostri figli. Rassicurate i ...
Leggi tutto

I PASSAGGI DEL PERCORSO COLLABORATIVO di Alessandra Hopps

Alessandra Hopps è avvocato collaborativo, nel direttivo del Gruppo di Pratica Italiano di Pratica Collaborativa, associato all’International Academy of Collaborative Professionals, esercita presso il foro di Ascoli Piceno. INTERVISTA INIZIALE CON IL CLIENTE PRIMO CONTATTO CON L’AVVOCATO DELL’ALTRA PARTE PREPARAZIONE DEL CLIENTE AL PRIMO INCONTRO A QUATTRO IL PRIMO INCONTRO A QUATTRO (clienti e avvocati) DEBRIEFING (letteralmente, resoconto) CON L’AVVOCATO DELL’ALTRA PARTE (E GLI EVENTUALI PROFESSIONISTI NEUTRALI) I SUCCESSIVI INCONTRI A QUATTRO L’ULTIMO INCONTRO A QUATTRO INTERVISTA INIZIALE CON IL CLIENTE ...
Leggi tutto

IL SEGRETO DELLE RIUNIONI A QUATTRO, IL PRIMO INCONTRO*

La prassi Collaborativa prevede una serie di incontri tra gli avvocati e le parti in cui, gradualmente, si ottenga il raggiungimento dell’accordo migliore possibile per la coppia. Gli incontri si svolgono a distanza di due o quattro settimane per consentire un adeguamento progressivo alle novità della separazione. La riunione iniziale si svolge tra i due coniugi e i rispettivi avvocati, chiamati a decidere concordemente le modalità e i tempi con cui procedere. In questa prima fase si segue uno schema ...
Leggi tutto

SIAMO UNA RETE

Il movimento collaborativo e le associazioni specialistiche italiane La progressiva diffusione del diritto collaborativo negli Stati Uniti, in Europa e Australia, ha determinato la costituzione di una comunità internazionale, la International Academy of the Collaborative Professionals – IACP (https://www.collaborativepractice.com) che ha sede a Phoenix, Arizona, e a cui aderiscono i professionisti Collaborativi, per condividere codici di comportamento, formazione specifica e standard etici, nonché per diffondere la cultura Collaborativa. Composta da più di cinquemila soci in tutto il mondo, ne conta ...
Leggi tutto

THE COLLABORATIVE WAY TO DIVORCE

Ronald D. Ousky era stato uno dei primi avvocati che, negli USA, agli inizi degli anni Novanta, aveva seguito l’intuizione del collega Stuart G. Webb, ideatore del metodo collaborativo. Entrambi avvocati divorzisti, avevano sperimentato per anni gli esiti negativi delle battaglie giudiziarie intrattenute dai propri clienti, la mancanza di dialogo delle coppie in crisi, i sentimenti negativi di paura, rabbia, recriminazione che nessuna sentenza di condanna riusciva a sanare, i danni che tutto questo comportava per i figli. Entrambi avevano ...
Leggi tutto

QUESTA È LA STORIA DI UNO DI NOI

È lunedì, si riapre l’agenda, l’orario della settimana delinea l’andamento di ciò che sarà. Visualizzo mentalmente gli appuntamenti su cui concentrarmi e capisco che per spiegare a tutti, come voglio, in quale direzione camminare, devo raccontarvi un po’ di storia della strada già percorsa. <<Il diritto collaborativo nasce da un’intuizione di Stuart G. Webb, avvocato matrimonialista che a Minneapolis nel Minnesota, alla fine degli anni Ottanta, dopo oltre vent’anni di professione, aveva constatato gli effetti nefasti di avvicinarsi ai conflitti ...
Leggi tutto

OGGI VE NE DICO QUATTRO

Nel processo collaborativo non ci sono udienze a cui assistere né aule di tribunale da frequentare. Gli appuntamenti si svolgono nell’atmosfera rassicurante dello studio del proprio avvocato di fiducia. Una volta che avrai scelto di aderire a questa metodologia, e tuo marito o tua moglie si saranno dichiarati d’accordo, le sessioni continueranno a tenersi al di fuori del tribunale. La forza del metodo collaborativo si basa sugli incontri a quattro (four way meetings). La prima volta che rivedrai tuo marito ...
Leggi tutto

TEMPORA TEMPORE TEMPERA

Sembra uno scioglilingua, è solo una locuzione latina che invita ad aspettare il momento opportuno. La crisi coniugale vede la coppia arroccata su posizioni antitetiche; di solito uno dei coniugi vuole definire il divorzio in tempi rapidi, mentre l’altro ha difficoltà ad accettare la fine del matrimonio. Chi decide di separarsi (leaver) ha già attraversato e superato la fase dolorosa della scelta, conscio della fine del matrimonio, e desidera concluderne il processo. Chi subisce la decisione (left) è invece preso ...
Leggi tutto

PER MOLTI MA NON PER TUTTI

Il divorzio collaborativo non è adatto a tutti. Poniti le domande giuste. Se nella tua coppia si sono verificati abusi, maltrattamenti, fenomeni di dipendenza, se c’è resistenza ad ammetterlo, se ci sono situazioni di squilibrio e tu o tua/tuo moglie/marito non siete in grado di instaurare un rapporto corretto, separarsi con il metodo collaborativo non fa per te. Chiediti se l’impatto del divorzio sulla tua vita può dipendere dalle scelte che farai. Chiediti se, pur di risolvere i problemi più ...
Leggi tutto

«CHE GIOVA ALL’UOMO GUADAGNARE IL MONDO INTERO SE POI PERDE LA SUA ANIMA?»

Il quesito che Dio fa risuonare in ogni cuore cristiano accompagnò l’introduzione della legge sul divorzio scuotendo le coscienze di cattolici e laici all’inizio degli anni Settanta. A distanza di quasi cinquanta anni separazioni e divorzi sono considerati eventi personali non meno dolorosi di allora, ne è cambiato tuttavia l’impatto sociale. Maggiore è l’attenzione agli aspetti che coinvolgono i figli, più frequente la richiesta di evitare lunghi e costosi processi. Il divorzio non è più un tabù, non distrugge la ...
Leggi tutto

CONOSCI LE DIFFERENZE

I francesi dicono “vive la différence!”, gli americani “tieniti l’anello”, da noi l’abrogato delitto d’onore ispirò “Divorzio all’italiana”. Oggi per separarsi o divorziare esiste l’opzione Collaborativa, che molte coppie ancora non conoscono. Avvocati formati specificamente, l’uso di tecniche per la negoziazione del conflitto, il lavoro di squadra con il coinvolgimento di altre figure professionali (psicologi, specialisti dell’infanzia e dell’età evolutiva, consulenti finanziari), la ricerca di soluzioni condivise, rendono la sperimentazione del metodo collaborativo una rivoluzione già in atto. La legge ...
Leggi tutto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi