Olga

RE CARNEVALE ALLA CORTE DEI DIRITTI

Marta Sesana, Io. Olio ad acqua su tela, 2015Così la nota CEDU 18.3.2011 per il rigetto del ricorso n. 30814/06, Lautsi c. Italia: “Il ritmo del calendario scolastico italiano testimonia i legami storici inestricabili tra educazione e religione in Italia, sopravvissuti per secoli. Tuttora gli scolari studiano nei giorni consacrati agli dei pagani e si riposano la domenica (il giorno del Signore). Il calendario scolastico imita quello religioso, i giorni festivi coincidono con le feste cristiane. Pasqua, Natale, la Quaresima, Carnevale (periodo in cui la disciplina religiosa permetteva il consumo di carne), l’Epifania, la Pentecoste, l’Assunzione, il Corpus Domini, l’Avvento, Ognissanti, Tutti i Morti: un ciclo annuale molto meno laico di qualsiasi crocifisso su qualsiasi muro”.

Io vado a mascherarmi, ci vediamo alle Ceneri.

In foto Marta Sesana, Io. Olio ad acqua su tela, 2015. Per gentile concessione di www.eccellentipittori.it – Tutti i diritti riservati.

Riferimenti: Sentenza CEDU 18.3.2011, Ricorso n. 30814/06, Lautsi e altri c. Italia Sentenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo del 18 marzo 2011 – Ricorso n. 30814:06 – Lautsi e altri c. Italia #giustiziaebellezza #justiceandbeauty #bigpicture #artandlaw #arteediritto #eccellentipittori #dirittovivente #artecontemporanea #contemporaryart

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi