Olga

OMAGGIO A BRUNO GANZ (ALONE AGAIN, NATURALLY)

Raffaele Minotto, Il banchetto. Olio su tavola, 2017Rosalba, da quando lei è partita la vita è una palude, la notte mi tormenta e il giorno mi delude. Se ho fatto questo viaggio vi è un’unica cagione, che lei torni a illuminar la mia magione. Nel transfert da fuggiasca solitaria di chi si sottrae alla mediocrità sua e di chi la circonda, i modi schivi e l’eloquio forbito di Bruno Ganz/Fernando furono per me il paradiso in terra di un banchetto. Col vezzo di scovare in ogni fatto una regola, ne trassi che il pane è cibo d’amore supremo, nei tulipani sta la grazia di chi per companatico sceglie la libertà di vivere secondo ragione e coscienza. Insomma il principio uno dei diritti umani. Oggi che se n’è andato e non verrà più a cercarmi mi si palesa redento nella  dimora sontuosa di Raffaele Minotto: alone again, naturally.

In foto Raffaele Minotto, Il banchetto. Olio su tavola, 2017. Per gentile concessione di www.eccellentipittori.it – Tutti i diritti riservati.

#giustiziaebellezza #justiceandbeauty #artandlaw #arteediritto #eccellentipittori #artecontemporanea #dirittovivente

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi